In una baita a 2500 metri di altitudine, in una nave in tempesta o in una vecchia fabbrica dismessa. Con cento manager, a temperature polari e chi più ne ha più ne metta in fatto di locations e eventi insoliti: i cuochi in affitto trovano sempre un modo per realizzare puntualmente qualunque stravaganza richiesta dai loro clienti. In tal senso ne sanno letteralmente una più del diavolo e hanno bisogno di una sola cosa: ottimi ingredienti.

Adesso però non pensate che che i cuochi in affitto siano delle specie di stuntmen o degli 007 al servizio di Sua Maestà – o almeno non tutti sono cosi. Tuttavia la maggior parte dei cuochi per eventi riesce a realizzare qualcosa di speciale. Nonostante le più diverse situazioni in cui sono coinvolti, inclusi i continui cambiamenti di cucina, riescono a creare pietanze al più alto livello e sono dei talenti naturali in fatto di organizzazione. La parola “imprevisto” non fa parte del loro vocabolario e l’improvvisazione fa parte del loro mestiere.

Da chef free-lance altamente qualificati quali sono, hanno in ogni momento la situazione sotto controllo e un occhio allenato per i dettagli. Composizione del menù tenendo conto del budget, preparazione della cucina e fornelli, controllo degli ingredienti e dell’equipaggiamento: specialisti a tutto tondo che vengono chiamati, anche all’ultimo momento, quando è necessario e in casi di emergenza. I cuochi in affitto sono richiesti perché sono degli artisti e dei teamplayer. Lavorano velocemente, sono professionali e sono capaci di stabilire un contatto immediato con colleghi e collaboratori.

I cuochi in affitto sono richiesti per eventi, in mancanza di personale nei ristoranti in qualità di capocuoco, sous-chef, chef de partie e quant’altro. Su di loro possono contare non solo ristoratori, event-manager o imprenditori, ma anche privati per matrimoni o una cena a lume di candela. Inoltre sempre più famiglie e cerchie di amici si concedono eventi culinari a casa propria. Per turisti provenienti da altri paesi e da altre regioni è anche diventato di moda gustare la cucina del territorio direttamente a casa del cuoco o in uno studio con cucina dal vivo. In tal senso non ci sono limiti alla fantasia. Il cuoco in affitto oggigiorno può avere mille facce: Streetfoodtrucker, esperto di sushi, maestro delle grigliate o rappresentante dell’ultramoderno slowfood. A seconda dei gusti del committente.