Palma Campania. Stava festeggiando nel suo ristorante il compleanno della figlia, di soli 3 anni, quando Pietro Parisi, rinomato Chef di fama internazionale, e’ stato avvicinato da un giovane di vent’anni, che con una serie di intimidazioni ha cercato di estorcergli del denaro.

Lo Chef ha prontamente risposto con sdegno alle minacce subite : “Il pizzo non lo pago, anzi ti denuncio”.

L’intervento delle forze dell’ordine e’ stato quasi immediato, l’estorsore ha tentato invano di giustificare il suo gesto, ma e’ stato denunciato all’istante, senza trattativa, come suggeriscono i periti anti racket.

Formatosi a Parigi sotto la guida di Alain Ducasse e successivamente nella cucina stellata di Gualtiero Marchesi, ha aperto il suo primo ristorante Era ora a Palma Campania, in provincia di Napoli, proprio in quell’area campana denominata Terra dei fuochi.

Il suo imperativo fondamentale e’ la valorizzazione del territorio, che diventa la sua filosofia di vita.

Parole d’ordine sono riutilizzo e lotta allo spreco, uno chef in controtendenza, che non ama i trend e le mode del momento, ma che punta al rispetto del territorio, all’uso intelligente  degli ingredienti, in particolare agli elementi dai sapori semplici e genuini legati alla terra ed alla tradizione.

“Piegarsi alle tendenze gastronomiche finira’ per uccidere la ricchezza di questo paese”

Una cucina etica, salutistica e perché no anche economica, sono le caratteristiche del suo modus operandi;

secondo il parere dello chef tutti hanno il diritto a godere del buon cibo, quindi anche il controllo dei prezzi e’ una responsabilità importante.

Uno chef di successo che nonostante tutto rimane umile e vicino ai piccoli produttori ed agli agricoltori con cui collabora quotidianamente.

Ed e’ anche grazie allo stretto rapporto instaurato con loro, che Parisi e’ riuscito a portare in alta quota un piatto semplice della tradizione partenopea come la parmigiana di melanzane,

ora nella Business class dell’American Airlines.

Fiumi di premi e riconoscimenti, ma nessuna voglia di atteggiarsi da celebrità :

“La cucina non la fanno le star, le vere star sono gli artigiani, gli agricoltori”.