Pensioni di campagna con ristorante a gestione familiare, locali trendy in centro città, hotel a più stelle o cuoco in affitto per eventi: cucinare del buon cibo unito allo spirito del nostro tempo mette le ali alla nostra categeria professionale. Negli ultimi anni infatti il nostro modo di vivere e l’approccio verso gli alimenti in generale sta subendo una profonda trasformazione, rendendo estremamente dinamico il nostro settore. Attualmente per esempio tutti parlano del cibo di strada, i mercati all’aperto vivono una nuova rinascita, mangiare vegetariano o vegano sta diventando sempre più di moda così come le tecniche culinarie a cottura lenta o sottovuoto a bassa temperatura. Ci sono poi le “cucine fusion” che combinano elementi differenti di diverse tradizioni culinarie, è ormai appurato che le verdure sono considerate “sexy” e si punta sempre di più sui prodotti regionali, nonché cucinare in modo sano e consapevole. La lista dei cambiamenti avvenuti negli ultimi anni in cucina potrebbe durare all’infinito: oggigiorno se una cuoca o un cuoco esercitano la loro professione con passione e dedizione mangiare bene è sempre possibile e possiamo farlo ovunque.

Siamo anche dell’avviso che la figura del cuoco cambi e si evolva di continuo. La formazione professionale non è la sola via per diventare un bravo cuoco, ma contano anche la passione, la creatività e la gioia di cucinare e così anche persone che non hanno una classica formazione da cuoco possono benissimo esercitare questa professione.

Con questo non vogliamo naturalmente sminuire coloro che hanno una formazione, ma vogliamo sottolineare che questa non è l’unica via per trasformare la propria passione in un lavoro. Un bagaglio di esperienze non è infatti meno importante, poiché competenze e qualità personali possono essere acquisite soltanto sul campo: senso del gusto, grande forza di volontà nell’imparare e talento sono gli elementi fondamentali per una brillante carriera in cucina. Per questo noi di Cook Concern ci rivolgiamo a tutti coloro che possiedono la vocazione da cuoco, con o senza una vera e propria formazione.